E’ uscito il Certificate Journal n.597

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Dopo il record di volumi del primario, dopo solo due mesi e mezzo dallo scoccare del nuovo anno le nuove emissioni arrivate in quotazione su Sedex e Cert-X infrangono un’importante soglia. E’ un vero e proprio tsunami quello a cui stiamo assistendo, con 520 nuovi strumenti messi a disposizione degli investitori. A fare da padrone come sempre i certificati a capitale condizionatamente protetto che rappresentano oltre il 90% dell’offerta con un’ampia diversificazione sia a livello di sottostanti che di strutture. Dalle cedole a ricchi bonus ma non mancano anche strutture short per avere la possibilità di inserire delle coperture in questo mercato più che mai incerto. Un tema molto sentito da Unicredit che proprio all’alba di questa settimana ha portato in quotazione 84 nuovi Bonus che si dividono tra i Top Bonus Doppia Barriera e i Reverse Bonus Cap che abbiamo analizzato nello speciale approfondimento. Ma proprio in clima di incertezza siamo andati a rispolverare gli Airbag che nel corso dell’ultimo anno sono ritornati prepotenti sul mercato e soprattutto nei portafogli degli investitori per le loro caratteristiche difensive. In particolare, un focus dedicato ai certificati scritti su FCA, che tra aprile e maggio si prepara allo stacco di un dividendo ordinario, dopo un’assenza durata oltre 10 anni, e di quello straordinario che arriva dallo scorporo di Magneti Marelli. Altro tema di attualità è la Brexit con il tempo delle trattative che sta giungendo al termine ma che potrebbe essere prorogato. Per chi volesse scommettere sulla sterlina o coprirsi dalle oscillazioni del mercato londinese diversi i certificati a leva disponibili.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.597

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.0/10 (1 vote cast)
E’ uscito il Certificate Journal n.597, 8.0 out of 10 based on 1 rating

Lascia una risposta