IDEE DAL CEDLAB

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Dagli Express continuano ad arrivare le soddisfazioni maggiori per gli investitori dell’ultimo minuto. Sempre richiesto il Bonus144.

 

Il mancato aggancio ai 18000 punti, da cui è scaturito il movimento correttivo rapido e profondo innescato dagli scandali di MPS e Saipem, ha spinto il FTSE Mib e gran parte dei titoli componenti sulla parte alta della congestione che aveva ingabbiato le quotazioni per oltre un semestre dalla scorsa estate. Il successivo recupero, confermato nella seduta di metà settimana, ha creato nuove opportunità sui certificati in lista di attesa per la rilevazione intermedia del sottostante ai fini del rimborso anticipato o del pagamento di una cedola. Gli Express, in tutte le forme proposte dai vari emittenti, hanno così conosciuto una nuova settimana di gloria, centrando gli obiettivi prefissati all’emissione e consentendo sia a chi li aveva sottoscritti in fase di mercato primario che a chi ha scelto di acquistarli a ridosso della data di rilevazione, di ottenere ampi guadagni in termini assoluti e annualizzati. Da segnalare il lavoro svolto dal CedLAB, che nell’ultimo mese ha proposto aggiornamenti “live” sui certificati le cui sorti erano altamente incerte e promosso segnalazioni su Express ( o Athena) che al contrario sembravano godere di buone chance di successo. Due di questi hanno centrato, senza troppi patemi, l’obiettivo del rendimento auspicato, arricchendo così il trackrecord delle operazioni vincenti del CedLAB.

Athena su Intesa – centrato!

L’Athena Double Chance di BNP Paribas su Intesa Sanpaolo, identificato da codice Isin NL0009690585, ha centrato l’11 febbraio il rimborso di un importo pari a 100 euro maggiorati di un coupon di 1,6 euro per aver soddisfatto la condizione richiesta dal profilo di liquidazione di una rilevazione del sottostante non inferiore alla barriera posta a 1,1395 euro. Un importo di 103,2 euro sarebbe stato liquidato per valori di Intesa superiori ai 2,279 euro dello strike; infine, il rimborso a Benchmark secondo il multiplo 43,878, sarebbe stato riconosciuto per valori del sottostante inferiori alla barriera. Con questa presentazione, il CedLAB ha comunicato in due diverse occasioni attraverso la Bacheca, l’opportunità di puntare, sia a un mese dalla scadenza che a una sola settimana, a un rendimento potenziale dell’1,6% ( per un corrispondente annualizzato minimo del 19,2%) approfittando del prezzo in lettera pari a 100 euro. L’opportunità era tanto più ghiotta se si considera che al momento del lancio, Intesa Sanpaolo era quotata circa 1,42 euro, un prezzo superiore alla barriera di oltre il 20%.

Athena Plus su Eurostoxx – centrato!

A 10 giorni di borsa aperta dalla data di rilevazione intermedia, il CedLAB ha presentato ai suoi utenti abbonati l’Athena Plus targato BNP Paribas, identificato da codice Isin NL0010056016. L’opportunità di rendimento potenziale pari allo 0,93% in due settimane era scaturita da una condizione di ampio vantaggio del sottostante sulla soglia trigger, ovvero quei 2491,54 punti che avrebbero consentito il rimborso anticipato del certificato per un importo pari a 108 euro alla data del 13 febbraio. La presenza in book di diverse proposte a 107 euro apriva pertanto delle finestre di ingresso, nelle quali diversi investitori sono riusciti ad inserirsi, maturando l’atteso rendimento in virtù di una rilevazione a scadenza, da parte dell’Eurostoxx 50, ampiamente superiore alla soglia richiesta. Da segnalare come all’atto della segnalazione, l’indice europeo si trovasse a quota 2713 punti, in rialzo dell’8,8% sulla soglia trigger.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia una risposta