Borse europee sulle montagne russe, aumenta la volatilità

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

montagne russe

I colossi del comparto bancario americano, chiamati in settimana a pubblicare i dati bilanci trimestrali, non hanno fatto mancare il loro sostegno agli indici azionari d’Oltreoceano. Wells Fargo ha presentato risultati in linea con le attese degli analisti mentre Citigroup, JPMorgan e Goldman Sachs hanno fatto meglio.
Al di fuori del settore finanziario ha sorpreso in positivo Intel e ha deluso Yahoo. Tuttavia il colosso di Sunnyvale può contare sullo stretto legame con Alibaba,
il motore di ricerca leader in un mercato sterminato come quello cinese,
prossimo alla quotazione sulla Borsa di New York. Nel complesso il bilancio
della stagione delle trimestrali è finora positivo ed ha evitato a Wall Street i saliscendi
che hanno tormentato il sonno degli investitori europei.

Anche la Borsa newyorchese ha visto aumentare la volatilità, con il Vix salito di quasi il 30 per cento tra il 3 e il 7 luglio, ma sia S&P500 che Dow Jones Industrial si mantengono a portata di massimi storici. Sarebbero gli ennesimi stabiliti nel 2014.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.380

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento