Sponda BCE fa esultare i PIIGS, costo del debito mai così basso per Italia & Co

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

banca centrale europea

Siamo verso l’inizio di un circolo virtuoso e duraturo. Così promette il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, che emergere dei primi segnali tangibili di una vera e propria economia italiana. Parole che cercano di rassicurare dopo la s, nella speranza che tali speranze non si dissolvano col tempo come successo circa un anno fa con gli analoghi proclami di ripresa imminente del precedente inquilino di via
XX Settembre. Intanto fa comunque ben sperare il balzo a sorpresa della produzione
industriale ad aprile (+0,7% m/m e +1,6% annuo).

Padoan ha poi rimarcato anche come la via maestra per ridurre il pesante debito
italiano è la crescita. Un’importante sponda per rendere meno oneroso il
fardello del debito è sicuramente quella arrivata da Bruxelles in questi anni e in
ultimo dalle decisioni del meeting del 5 giugno. L’Eurotower con il nuovo taglio
del costo del denaro (tassi sui depositi in negativo per la prima volta), abbinato
all’iniezione di liquidità alle banche…

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.375

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento