Italia e Spagna avanti tutta

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Editoriale a cura di Pierpaolo Scandurra

366[1]

Italia e Spagna, avversarie sui campi di gioco ( come non ricordare la bruciante
delusione della fi nale degli Europei del 2012) e compagne di viaggio sui mercati
fi nanziari. Accomunate da una prevalente composizione banco centrica dei rispettivi
listini azionari, le piazze di Milano e Madrid sono state quelle che più hanno risentito
della crisi di liquidità del biennio scorso, ritrovandosi a braccetto in fondo alla poco
lusinghiera classifi ca dei peggiori indici europei tra il 2010 e il 2012 ma anche in cima
a quella dei migliori dallo scorso autunno. Relativamente al primo trimestre del 2014,
il FTSE Mib ha già scavallato la doppia cifra di apprezzamento percentuale e l’Ibex
35 segue poco dietro, precedendo anche la locomotiva tedesca. Su entrambi i listini
le previsioni degli analisti sono ancora positive per i prossimi mesi ed è sulla base di
tali aspettative che Société Générale ha emesso e quotato in Borsa Italiana un nuovo
Express Coupon legato ai due indici, presentato come Certifi cato della settimana.
Hanno debuttato in avvio di settimana sullo stesso segmento Sedex anche i 4 nuovi
certifi cati che BNP Paribas ha studiato per arricchire l’offerta di emissioni collocate in
OPV diretta sul secondario – dopo gli esperimenti già riusciti dello scorso dicembre
e febbraio – per permettere a chiunque di aderire alla sottoscrizione ad un prezzo
fi sso di 100 euro inserendo un semplice ordine di acquisto da qualsiasi piattaforma.
Analizzate e descritte nell’Approfondimento, le 4 nuove emissioni hanno scadenza
compresa tra 2 e 4 anni e profi li di rischio e rendimento in grado di apportare quella
asimmetria di payoff che si ricerca nei certifi cati. Si inserisce nella categoria degli
strumenti capaci di migliorare il profi lo fi nanziario di un portafoglio obbligazionario uno
dei numerosi Target Cedola quotati sul mercato secondario, legato all’Euribor 6m e
posto sotto la lente del Punto Tecnico.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento