COCA COLA EXPRESS

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Da Deutsche Bank un Express per investire sulla bibita più conosciuta al mondo. Il coupon è al 6,15% e la barriera al 70%.

La crisi, seppur a livelli diversi, non ha risparmiato nessuno e anche compagnie come la The Coca Cola Company, la società della bibita più conosciuta al mondo, ne risentono. Infatti, secondo gli analisti a febbraio il gruppo presenterà un fatturato per l’anno 2013 in calo dell’1,6% rispetto all’anno precedente. Un dato che se confermato rappresenterebbe la prima flessione della società dal 2009. In questo contesto, Coca Cola ha messo allo studio le dovute contromosse, puntando ad acquisire Monster, leader nel settore degli Energy Drink che è stato l’unico cha ha mostrato dati in crescita nel mercato delle bibite gassate americano. In attesa di sviluppi, le quotazioni in borsa del titolo, dopo i rialzi del quadriennio 2008 – 2012 si sono assestate in un canale laterale tuttavia senza allontanarsi troppo dai massimi storici.

FNE355Un contesto ideale per il nuovo Express che Deutsche Bank ha avviato in collocamento per investire su Coca Cola che premia proprio questo tipo di scenario. Entrando nel dettaglio, il certificato è in sottoscrizione fino al 27 gennaio prossimo e prevede una durata complessiva di cinque anni con la scadenza fissata per il 18 gennaio 2019.  Tuttavia prima di arrivare a questa data sono previste, con cadenza annua, un totale di quattro finestre di uscita anticipata. In queste occasioni, di cui la prima al 16 gennaio 2015, verrà rilevato il livello raggiunto dal titolo e se questo risulterà almeno pari allo strike iniziale si attiverà il rimborso del nominale maggiorato di un premio del 6,15% annuo. In merito al nominale, il certificato verrà emesso in valuta e più in dettaglio a un prezzo di 100 dollari. Pertanto, investendo in questo strumento si avrà un’esposizione diretta al cambio euro dollaro. Tornando al funzionamento, se in nessuna delle occasioni verrà centrato l’obiettivo del rimborso anticipato si giungerà a scadenza dove si potranno presentare tre scenari. Il primo, in linea con le date intermedie, consentirà di rientrare di un totale di 130,75 dollari se Coca Cola sarà almeno pari al livello iniziale. In caso invece di una rilevazione al di sotto di tale soglia si guarderà alla barriera. Pertanto se il titolo non avrà perso più del 30% si beneficerà della protezione del capitale con la restituzione dei 100 dollari nominali diversamente si subirà interamente la perdita realizzata dal titolo al pari di un investimento diretto nello stesso.

In conclusione investendo in questo strumento si punterà a un rendimento del 6,15% in caso di sostanziale parità del titolo sottostante. Tra i rischi ci sono da considerare in primo luogo l’esposizione in valuta che potrebbe incidere sul rendimento finale e l’eventualità di giungere a scadenza con valori del titolo al di sotto della barriera.  Guardando l’andamento storico del titolo e la stabilità del core business, quest’ultimo scenario appare tuttavia allo stato attuale poco probabile.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia una risposta