È uscito il Certificate Journal n.766

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Si è chiusa la 4° edizione del Certificate Day organizzato da Acepi. Anche quest’anno la conferenza ha trattato temi di estrema attualità come l’impatto della trasformazione ESG cross-industry e lo scenario evolutivo in atto nell’industria dei certificate. La mattinata si è aperta con i saluti di Nicola Francia, presidente di Acepi, che ha poi lasciato spazio alla prima tavola rotonda incentrata sui temi della sostenibilità e delle trasformazioni di ambiente, città, economia e finanza. Dario Savoia, Segretario Generale di Acepi, è entrato nel dettaglio del mondo dei certificati e degli obiettivi di sostenibilità degli investitori mentre Giovanna Zanotti, Direttore Scientifico di ACEPI e Professore dell’Università degli Studi di Bergamo, ha presentato i risultati di un interessante ricerca condotta da Prometeia sul ruolo delle modalità di offerta e della consulenza per investitori privati che ha mostrato quanto sia importante l’attività di formazione promossa dall’Associazione per favorire l’educazione finanziaria e la conoscenza di questi strumenti. Particolare risalto è stato poi dato all’evoluzione che riguarda l’offerta di prodotti di investimento “sostenibili” con la seconda tavola rotonda.
Nel pomeriggio Giovanna Zanotti ha aperto alla sessione di formazione condotta da Pierpaolo Scandurra. Protagonisti tre Consulenti Finanziari che hanno portato la loro esperienza sull’utilizzo dei certificati di investimento nella costruzione di portafogli di investimento. Tra i tanti temi trattati quello dell’efficienza fiscale di estrema attualità nell’ultima parte dell’anno per la gestione degli zainetti fiscali che vedono proprio i certificati assoluti protagonisti. Il conto alla rovescia per non perdere le minusvalenze del 2018 che verranno definitivamente archiviate il prossimo 31 dicembre corre veloce e per questo abbiamo realizzato uno speciale approfondimento alle numerose emissioni Maxi Coupon presenti sul mercato dal quale emerge l’attenzione degli emittenti verso quegli investitori che hanno i loro depositi presso intermediari che utilizzano il metodo della compensazione a chiusura. Altro tema di attualità Enel, titolo molto presente nel portafoglio degli investitori italiani, che ha subito una profonda fase ribassista nell’ultimo anno e mezzo e per il quale, sfruttando le caratteristiche di Phoenix Memory Maxi Coupon Step Down che ha già smarcato l’appuntamento con il premio iniziale, abbiamo studiato una possibile soluzione per recuperare il terreno perso più agevolmente.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.766

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento