È uscito il Certificate Journal n.765

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Giovedì 13 ottobre 2022, una data che entrerà negli annali della finanza.
Tra i “reversal day” che gli indici americani hanno messo a segno è infatti il quinto maggiore dietrofront della storia e sebbene sia diffusa tra gli analisti l’opinione che si sia trattato di un movimento esclusivamente tecnico, meglio noto come “short squeeze”, la speranza è che i minimi toccati subito dopo il dato sull’inflazione statunitense possano resistere almeno fino alle elezioni di midterm. In attesa che arrivino conferme della tenuta dei prezzi e notizie incoraggianti anche dagli altri fronti, Ucraina in primis, potrebbe essere giunto il momento di incrementare la quota azionaria dei portafogli approfittando di una volatilità che si mantiene ancora stabilmente in area 30%.
Non mancano infatti le opportunità di reperire sul mercato delle idee capaci di generare rendimenti potenziali superiori al tasso di inflazione previsto per il prossimo anno, potendo contare al contempo su un elevato grado di protezione del capitale.

La stagionalità alimenta tuttavia l’emissione e quotazione di un’altra importante categoria di prodotto, ossia i certificati con Maxi Coupon da destinare al recupero delle minusvalenze. Su tale fronte si sono mosse gran parte delle banche emittenti e all’appello mancava fino ad ora quella Vontobel che si è sempre distinta per un’ampia copertura a livello di strutture. Il ventaglio d’offerta dell’emittente svizzera comprende ora anche i Cash Collect Memory Maxi Coupon, studiati sia nella formula tradizionale di pagamento del maxi premio entro l’anno e autocallable a partire dal 2023, sia in quella inedita di pagamento e potenziale rimborso anticipato a dicembre. Non si può definire una novità, ma è un gradito ritorno, quello dei Discount Certificate, molto diffusi in Germania e da tempo assenti sul mercato italiano. Tali certificati nascono come chiara alternativa all’investimento diretto nel sottostante offrendo l’opportunità di beneficiare di uno “sconto” sulla quotazione spot del titolo, come lascia intuire il nome commerciale.
Ma per i dettagli vi rimandiamo alla lettura dell’approfondimento e nel mentre vi ricordiamo gli appuntamenti per la settimana prossima: mercoledì 19 è in calendario a Torino la penultima tappa degli “Investimenti in tour” di BNP Paribas mentre il 20 ottobre sarà ACEPI, con il Certificate Day 2022, a chiamare a raccolta investitori e consulenti per un pomeriggio di testimonianze dirette sull’utilizzo dei certificati.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.765

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento