È uscito il Certificate Journal n.748

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Gli scenari inflattivi e soprattutto le conseguenti dinamiche che vedono coinvolti i tassi di interesse stanno riaprendo interessanti scenari sui certificati a capitale protetto, tanto amati e ricercati. Infatti, se fino allo scorso anno i rendimenti potenziali hanno reso questi strumenti poco appetibili agli investitori, in questo ultimo periodo qualcosa è cambiato. I più attenti avranno già notato che nell’ultimo periodo la rubrica dei “Sotto 100” si è popolata di emissioni con rendimenti minimi garantiti interessanti, ma sul mercato ci sono anche strumenti che, pur facendo leva sulla protezione incondizionata del capitale, possono seguire eventuali rialzi del mercato azionario. Proprio per riportare in evidenza questa tipologia di certificati abbiamo realizzato un focus che entra nel dettaglio della strutturazione per comprendere le dinamiche che regolano i prezzi di questi strumenti sia in fase di costruzione che durante la loro vita. Non manca, in chiusura di questo punto tecnico, una selezione di emissioni interessanti. Dalla protezione l’attenzione si sposta alla ricerca di rendimento riducendo quanto più possibili i rischi: a questo proposito i riflettori si sono accessi su un Phoenix Memory di UBS legato a tre titoli del mercato italiano con worst of Ferrari che punta a un rendimento annuo superiore al 9% riconosciuto a fronte della tenuta di una barriera distante il 32%. In tema di diversificazione e decorrelazione non poteva mancare un’analisi sull’oro, bene rifugio per eccellenza che, come tale, non si è comportato: il prezioso dopo i massimi oltre i 2000 dollari ha ritracciato fino a quota 1800 e offre spunti operativi che possono essere seguiti con gli ETC e i certificati a leva. Per quanto riguarda gli appuntamenti da non perdere, lunedì si concluderà il ciclo dei webinar dedicati ai turbo realizzati da UniCredit con la collaborazione di Certificati e Derivati a cui seguiranno, nei giorni successivi, gli appuntamenti con Société Générale e Vontobel. Infine, vi avvisiamo che in vista della festività del 2 giugno, l’uscita del CJ 749 è posticipata a lunedì 6 giugno.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.748

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento