Leonteq: certificates con Gestione Tripartita del Collaterale

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

L’emittente svizzera Leonteq ha presentato un’importante innovazione con una una serie di emissioni TCM, ossia “Triparty Collateral Management”, caratterizzate da una Gestione Tripartita del Collaterale. Inserendo in portafoglio questi certificates è possibile ridurre il rischio emittente associato ai prodotti finanziari di investimento, grazie appunto alla gestione tripartita del collaterale. Con questi certificates TCM, infatti, l’emittente ha l’obbligo di depositare un collaterale che, qualora si verifichi un evento di insolvenza (come il fallimento dell’emittente) oppure una collateralizzazione insufficiente, è destinato alla copertura dei suoi obblighi nei confronti degli investitori.
Per ciascun prodotto emesso con setup TCM, SIX Securities Services (tramite SIX SIS Ltd) riceve automaticamente un collaterale da Leonteq, in base ad uno specifico programma di collateralizzazione.
In questo modo il collaterale è quindi depositato in nome dell’emittente in un conto segregato a copertura di tutti i prodotti TCM. SIX SIS Ltd, nella sua qualità di amministratore del conto segregato, rappresenta un soggetto terzo, neutrale e assolutamente indipendente rispetto all’operazione di investimento. Ha il compito di rilevare in modo sistematico che il collaterale depositato corrisponda al valore di mercato del prodotto emesso.
Operativamente, se il valore del collaterale risulta inferiore al valore di mercato del prodotto emesso, SIX SIS Ltd trasferisce specifici titoli supplementari dal conto dell’emittente al conto segregato per il TCM. Tutto ciò al fine di assicurare una collateralizzazione costante ed accurata. Se viene rilevata una collateralizzazione insufficiente e l’emittente non fornisce alcun collaterale supplementare entro cinque giorni lavorativi, oppure se l’emittente va in default o se si verifica un Insolvency Event, un Collateral Agent designato ed indipendente che agisce in nome e per conto degli investitori procede alla liquidazione del collaterale in favore degli stessi.
E’ tuttavia doveroso ricordare come Leonteq abbia un solido rating investment grade da Fitch pari a BBB-. L’agenzia di rating americana, inoltre, nel 2021 ha modificato l’outlook, portandolo a positivi. Questi certificates possono tuttavia rappresentare un’opzione di diversificazione per gli investitori più conservativi e prudenti, che vogliono considerare una maggiore diversificazione del rischio emittente.
Analizziamo alcune delle nuove emissioni di Leonteq con gestione tripartita del collaterale. Troviamo quattro certificates, che spaziano dal settore finanziario e bancario, dei pagamenti online a quello automobilistico e petrolifero. Le barriere nei certificates sono collocate al 60% dei prezzi di osservazione iniziale e sono inoltre osservate soltanto a scadenza (barriere discrete).
Procedendo con ordine troviamo un certificato con gestione del collaterale tripartita su BPER e Stellantis, con cedole trimestrali del 2,25%, per un rendimento che può arrivare al 9% annuo (ISIN CH1148256873).
Un secondo prodotto è legato a Tenaris ed Unicredit (ISIN CH1148256840). In questo caso le cedole condizionate sono pari al 2% trimestrale, con un rendimento potenziale dell’8% annuo.
Per quanto riguarda il settore bancario europeo, il certificato ISIN CH1143300262 ha per sottostante Commerzbank, Deutsche Bank, Société Générale. Anche in questo caso le barriere sono al 60%, a fronte di un rendimento che può arrivare al 10% (2,50% a trimestre).
Da segnalare anche un interessante certificato tematico sul settore dei pagamenti online. Il codice ISIN di questa emissione è CH1143304496 ed i sottostanti sono Global Payments, Nexi, Paypal. Le cedole sono condizionate a barriere ampie, fissate al 60% dei prezzi iniziali, e possono arrivare fino all’8% annuo. È presente l’effetto memoria delle cedole.
Codici ISIN dei certificates
ISIN CH1148256873 – su BPER e Stellantis con cedole fino al 9% annuo
ISIN CH1148256840 – su Tenaris e UniCredit con cedole fino all’8% annuo
ISIN CH1143304496 – su Global Payments, Nexi, Paypal, con cedole fino all’8% annuo
ISIN CH1143300262 – su Commerzbank, Deutsche Bank, Société Générale con cedole fino al 10% annuo.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento