È uscito il Certificate Journal n.668

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Crescono nuovamente i numeri dei contagi e di pari passo cresce la paura di un nuovo Lockdown. I governi stanno intervenendo con i piedi di piombo cercando di non creare ulteriori danni alle già traballanti economie di tutto il mondo ma non è compito semplice. Gli effetti sono tangibili anche sui mercati finanziari dove il clima è nervoso soprattutto su quei settori che patirebbero maggiormente da un nuovo blocco, ovvero il settore petrolifero e quello delle aviolinee.Tuttavia, l’aumento della volatilità, così come abbiamo potuto osservare nei mesi di marzo e aprile, crea delle opportunità che si traducono in alcuni casi in rendimenti al di sopra della media di mercato. Un esempio di come poter valorizzare questa fase lo mostra la nuova emissione di Fixed Cash Collect di Unicredit. Certificati dedicati agli amanti della cedola incondizionata che si è arricchita di 50 nuove possibilità di diversificazione con la presenza di sottostanti domestici, gli appassionanti high tech statunitensi e anche gli indici per gli investitori più conservativi. Un altro esempio lo è il Phoenix Memory Coupon di Citigroup che con un prezzo al di sotto della pari, consente di massimizzare i rendimenti a partire dal primo premio maxi che verrà messo in pagamento i primi giorni di novembre. Tra i titoli sotto osservazione c’è Leonardo che sta disegnando sul grafico storico un triplo minimo che può essere cavalcato con i Mini Future e i Turbo presenti in negoziazione sul Sedex di Borsa Italiana. Per la prossima settimana, tra gli appuntamenti da non perdere lo speciale Certificates Room di martedì dedicato ai sottostanti ESG e il webinar con Vontobel fissato per il giorno successivo

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.668

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia una risposta