RUSSIA AL RADDOPPIO

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

La Russia sorpassa i paesi del G8 e Deutsche Bank propone un nuovo Double Chance per accelerare il ritmo del Russian Depositary Index.

Tra i temi che hanno caratterizzato i mercati nel 2012, la crescita dell’economia russa al 3,4%, inferiore di poco alle stime anche se in rallentamento dal 4,3% del 2011, è un dato ineludibile del buon passo con cui Mosca sta cercando di superare la crisi economica globale. Il Ministero dello Sviluppo Economico prevede una crescita del Pil nel primo trimestre 2013 pari al 2,3%, cifre in ogni caso superiori alla media dei paesi del G8.  Il buon risultato riportato dall’economia russa ha trascinato al rialzo il mercato azionario, soprattutto nella seconda parte del 2012, con un progresso del Russian Depositary Index di poco inferiore al 20% dai minimi di maggio. Nonostante il recupero, tuttavia i 1600 punti fatti segnare a marzo continuano a rimanere distanti di circa il 10%.

Per chi voglia diversificare su questo mercato, nel corso della settimana Deutsche Bank ha avviato il collocamento di un Double Chance Cap legato all’indice russo. La caratteristica principale del  nuovo certificato, come richiama il nome, è quella di seguire in modo più che proporzionale,  per la precisione raddoppiare, le performance dell’indice al rialzo fino ad un limite prefissato.

In sottoscrizione fino al 5 aprile, il certificato prevede una durata di tre anni al temine dei quali potranno verificarsi due scenari. Il primo prevede che se l’RDX, la versione quotata in euro, all’8 aprile 2016 sarà ad un livello inferiore a quello che verrà fissato in fase di emissione, le performance negative verranno interamente riconosciute al pari di un investimento diretto. Al contrario, ossia in presenza di un rialzo, l’incremento realizzato dall’indice verrà riconosciuto con una leva 2, ossia ogni 10% di rialzo varrà per il certificato il 20%. L’unico limite è rappresentato dalla presenza di un Cap che consentirà di seguire l’indice fino ad un progresso del 25,5%, per un rimborso massimo quindi che non potrà superare i 151 euro per certificato.

Alla luce di tali caratteristiche il Double Chance Cap è indicato in particolare per chi ha un’aspettativa rialzista sull’indice russo. Infatti è da tenere ben presente che non è prevista alcuna protezione e che pertanto in caso di ribassi, si è totalmente esposti al rischio di perdita tipico di un investimento azionario. Per contro, la leva fissa applicabile solo ai rialzi dell’indice sottostante consente di amplificare i risultati altrimenti ottenibili con strumenti di investimento lineari a gestione passiva. L’analisi della reattività nel durante, ossia nei trentasei mesi che condurranno alla scadenza, evidenza elevate probabilità che nella prima metà della vita del prodotto la leva non venga riflessa interamente dal prezzo di quotazione, anche per effetto dell’opzione che all’interno della struttura è responsabile del cap.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento