BILANCIO DEL PRIMO SEMESTRE DEI CERTIFICATI

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

L’accordo raggiunto nella notte di giovedì 29 giugno a Bruxelles su uno scudo anti-spread a tutela dei debiti sovrani ha infiammato i mercati azionari guidati dal nostro FTSE Mib che ha chiuso l’ultima seduta della settimana con un rialzo del 6,42%. Nonostante il veto posto da Finlandia e Olanda su questo accordo hanno proseguito in territorio positivo anche nei primi giorni della settimana mentre ci si avvia verso la riunione della BCE per la decisione sui tassi di interesse. Le aspettative sono per un taglio ai minimi storici del costo del denaro che dovrebbe aiutare l’Europa a rilanciare l’economia. In questo contesto sotto i riflettori sono sopratutto gli spread dei titoli governativi e quello tra i Bund e BTP si è decisamente raffreddato passando dai 480 punti della scorsa ottava ad un livello inferiore ai 420 punti.

Ed è proprio del differenziale dei tassi di interesse tra il decennale tedesco e quello italiano che ci parla il Bond Corner di questa settimana spiegando in modo pratico come poter investire sulle variazioni di questo importante parametro.

Ritornando sull’indice di Piazza Affari, best performer europeo dell’ultima settimana, Banca IMI ci ha costruito un nuovo Accelerator, protagonista del Focus nuova emissione, per sfruttarne a pieno i rialzi senza però dimenticarsi di un paracadute in caso di ribasso. Tra le occasioni dell’ultimo minuto, si conquista i riflettor il certificato della settimana, il Bis Certificate di Deutsche Bank che propone in poco meno di 5 mesi un 4,97% di rendimento se l’Eurostoxx 50 e l’S&P Bric 40 non perderanno percentuali vicine al 30%. Infine, concluso il primo semestre dell’anno, non poteva mancare un primo bilancio del mercato dei certificati di investimento.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento