UN EXPRESS PER LA RUSSIA

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Da Deutsche Bank un Express per investire sull’indice RDX. Se non rimborsa anticipatamente, alla scadenza il premio pieno è valido fino al -50%.

Con l’attenzione rivolta tutta verso i guai dei paesi del sud Europa a volte ci si dimentica di guardarsi attorno per vedere dove si possono trovare delle potenzialità. Infatti, sempre più il concetto di diversificazione assume un peso importante nel costruire o gestire il proprio giardinetto di investimenti. In questo senso si può guardare alla Russia che, dopo la pesante crisi dovuta al profondo cambiamento subito dal paese, sembra essere sulla strada della ripresa. Infatti, secondo le stime del Fondo Monetario Internazionale, il Pil dovrebbe attestarsi al 4% e la disoccupazione, al contrario di quanto successo nella vecchia Europa, è scesa al livello record del 5,7%. Nonostante ciò il mercato azionario, rappresentato dall’indice RDX, risente anch’esso dell’andamento dell’equity mondiale pur mantenendosi ben lontano dai minimi del 2009.

Per investire o diversificare sull’indice delle ricevute di deposito russe, Deutsche Bank propone fino al 26 giugno prossimo un Express che prevede una durata complessiva di tre anni, che potrà, in linea con le opzioni caratteristiche di questa tipologia di strumenti, interrompersi con cadenza annuale. Entrando più nel merito, il 29 giugno prossimo verrà rilevato il livello iniziale dell’RDX, il cosiddetto strike. Da questo verrà fissata al 50% la barriera che verrà osservata solo nel caso in cui si giungerà alla scadenza finale. Si tenga conto che, ipotizzando una rilevazione iniziale agli attuali 1350 punti, questa soglia si posizionerebbe a 675 punti, ossia quasi 18 punti percentuali al di sotto dei minimi del 2009 fatti segnare a 821,85 punti.

Tuttavia prima di dover fare i conti con questi livelli si passerà da due date di osservazione intermedie fissate per il 28 giugno 2013 e il 30 giugno 2014; nei due appuntamenti verrà rilevato il livello dell’indice RDX e se questo sarà almeno pari allo strike il certificato si auto estinguerà e verranno rimborsati i 100 euro nominali maggiorati di un premio annuo del 5,95%.

Se in nessuna occasione sarà soddisfatta la condizione richiesta, alla scadenza del 29 giugno 2015 il massimo profitto del certificato sarà conseguibile anche in presenza di un andamento negativo del sottostante. Infatti, per ottenere i 100 euro nominali maggiorati di un premio del 17,85%, ossia il 5,95% per i tre anni, sarà sufficiente che l’RDX non abbia perso più del 50% del suo valore. In caso contrario il rimborso verrà calcolato sull’effettivo andamento dello stesso al pari di un investimento diretto.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento