UN BONUS PROTETTO PER IL BIS DI BANCOPOSTA

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

In esclusiva per i clienti di tradingonline BancoPosta un Bonus su Enel con premio del 40% e protezione del capitale al 70%

Dopo il recente esordio nel mondo dei certificati di investimento a titolo di collocatore, per i clienti di tradingonline BancoPosta si apre una nuova opportunità di investimento firmata RBS. Il certificato, in sottoscrizione fino 27 marzo prossimo, è un particolare Bonus appositamente studiato per l’occasione che, oltre a presentare le caratteristiche peculiari di questa tipologia di certificati, prevede per lo scenario peggiore una protezione parziale incondizionata del capitale investito, così come dichiarato da Nicola Francia, Responsabile Strumenti quotati RBS Italia: “per avviare la nostra collaborazione con il tradingonline BancoPosta abbiamo scelto come sottostante Enel, apprezzata nel tempo da tanti investitori, che ne hanno premiato anche la recente emissione obbligazionaria. Per quanto riguarda la tipologia di prodotto, insieme a Bancoposta abbiamo scelto un certificato Bonus, così da consentire di avvantaggiarsi sia dei rialzi di Enel sia di quotazioni stabili o leggermente negative. Ma l’innovazione di questo certificato rispetto agli altri Bonus sul mercato è la protezione del capitale, che limita le perdite in caso di ribassi consistenti, rendendo lo strumento adatto anche agli investitori con profili di rischio meno aggressivi. La possibilità poi di beneficiare di un rendimento minimo molto elevato, pari circa al 10% annuo se la barriera non viene toccata, rende questo certificato estremamente efficace per mediare eventuali perdite sull’azione o per la sostituzione della stessa.”

Entrando nel merito dell’emissione quindi, il certificato al termine dei quattro anni di durata, ossia alla scadenza del 13 aprile 2016, consentirà di beneficiare di un Bonus del 40%, ossia di un rimborso minimo di 140 euro rispetto ai 100 euro nominali, qualora Enel nel periodo non abbia mai registrato performance negative superiori al 30%. Qualora invece tale soglia venga superata, il rimborso finale del certificato verrà calcolato in funzione dell’effettiva performance del titolo, con un importo minimo che non potrà essere inferiore a 70 euro. Da sottolineare che in caso di rialzi di Enel superiori alla soglia del Bonus, non essendo previsto alcun Cap, sarà possibile ricevere un rimborso superiore a 140 euro, seguendo linearmente l’apprezzamento del titolo a partire dal livello iniziale che verrà stabilito come media aritmetica dei prezzi di chiusura dei giorni 10 e 11 aprile 2012.

Maurizio Di Luzio, Responsabile Wealth Management BancoPosta presentando questa nuova emissione ha dichiarato: “BancoPosta ha recentemente ampliato la propria offerta sui certificati con l’obiettivo di rivolgersi ad una clientela mediamente evoluta, con un’educazione finanziaria adeguata, che preferisce investire in piena autonomia, utilizzando strumenti innovativi come la nostra piattaforma di Trading online. Inoltre  BancoPosta si differenzia dalle altre offerte presenti sul mercato per la sua capacità di selezionare i migliori partner bancari a livello internazionale. Il risultato finale è quello di riuscire ad offrire prodotti con costi tra i più contenuti del mercato e, di conseguenza, trasferire al cliente finale il maggior valore creato in termini rendimento e protezione del capitale investito.” Per la quotazione sul mercato secondario, l’emittente rende noto che è stata già disposta la domanda di ammissione per la negoziazione sul Sedex di Borsa Italiana.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento