SFRECCIANO I NUOVI EASY EXPRESS

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Manca una settimana alla cerimonia di assegnazione degli Italian Certificate Awards 2011 e l’attesa cresce tra gli emittenti in concorso nelle sette categorie. Giunti alla quinta edizione, gli ICA hanno visto confrontarsi finora 27 certificati, in gara per il premio di Certificato dell’Anno, e 15 emittenti, per quello di Emittente dell’Anno. Ora toccherà alla giuria specializzata stabilire se verranno confermate le indicazioni espresse da voi lettori, che anche quest’anno avete votato in gran numero. Nell’attesa di conoscere i verdetti, il Certificate Journal, ideatore e organizzatore della manifestazione, ha deciso di rifarsi il look, per non far apparire sul proprio volto i segni del tempo. Sono infatti trascorsi ormai cinque anni dall’uscita del nostro primo numero ed è quindi giunto il momento di cambiare. La nuova veste grafica, che vi accompagnerà da ora in avanti, renderà la lettura più piacevole e permetterà in maniera più semplice, utilizzando il sommario interattivo che vi seguirà per tutto il giornale, navigare tra le varie rubriche che settimanalmente vi presenteremo. Semplicità, è questa la parola d’ordine di questo numero. Semplice è infatti il funzionamento dei nuovi Easy Express che BNP Paribas ha lanciato in quotazione in Borsa Italiana, seguendo il richiamo degli investitori che ormai da tempo sembrano privilegiare la flessibilità dei certificati con barriera valida solo a scadenza alla rigidità di quelli con barriera continua. Semplice, come il meccanismo del nuovo Express di Banca IMI, a cui abbiamo dedicato ilFocus nuova emissione, che poi altro non è che un Easy Express con opzione di rimborso anticipato. O ancora, semplice come il Bonus Cap legato all’indice settoriale Oil&Gas di UniCredit, analizzato per voi come Certificato della Settimana

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento