IPHONE BATTE IL GALAXY S4

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Nell’eterna sfida tra Apple e Samsung il 2013 sembra chiudersi a favore della Casa di Cupertino. Deutsche Bank inaugura l’anno con un nuovo Express su Apple con coupon al 9,3%!

E’ una sfida a due quella che domina la scena da anni nel settore della telefonia mobile. Tra battaglie in tribunale e in prima linea, con il lancio di prodotti sempre più innovativi, Apple e Samsung si contendono il gradino più alto nel panorama degli Smartphone. Guardando ai dati, il 2013 si è chiuso a favore dell’azienda americana che con il suo Iphone 5 ha sbaragliato la concorrenza. Gli oltre 9 milioni di terminali venduti nel primo week end di uscita hanno permesso di chiudere il terzo trimestre a quota 33,8 milioni mettendo in affanno la concorrente coreana che nello stesso periodo ha venduto 17 milioni di S4. Immediato il riflesso sulle quotazioni del titolo della casa di Cupertino, che proprio a seguito dei risultati ottenuti, nell’ultimo trimestre ha messo a segno un rialzo del 14%.

FCN2353In questo contesto Deutsche Bank ha scelto di estendere il periodo di collocamento  di un Express legato al titolo della mela morsicata, dal profilo di rendimento interessante. Il primo elemento che si nota è l’emissione diretta in valuta, ossia in dollari americani, che di fatto espone l’investimento al rischio cambio. Entrando più nel dettaglio, il certificato sarà sottoscrivibile fino al 3 febbraio prossimo e a distanza di tre giorni avverrà l’emissione a un prezzo nominale di 100 Usd. La durata dell’investimento sarà complessivamente di tre anni ma, trattandosi di un Express, potrà ridursi al verificarsi di predeterminate condizioni. In particolare con cadenza annua, quindi al 5 febbraio 2015 e 2016, sono fissate delle date di osservazione intermedie dove verrà rilevato il livello raggiunto dal titolo Apple. Se questo sarà almeno pari al livello iniziale si attiverà il rimborso anticipato che consentirà di rientrare dei 100 dollari nominali maggiorati di un premio del 9,3% annuo. Qualora in nessuna delle due date venga soddisfatta la condizione richiesta si guarderà alla scadenza del 6 febbraio 2017 dove potranno verificarsi tre distinti scenari. Il primo, in linea con quanto osservato per le date intermedie, consentirà di incassare un totale di 127,9 dollari se il titolo sarà almeno pari allo strike. In caso contrario, ossia in caso di un andamento negativo di Apple, verrà garantita la restituzione del nominale fino a una performance negativa del 30%, mentre oltre tale soglia si subirà interamente il ribasso accusato dal titolo.

Un certificato indicato per una fase sostanzialmente laterale del titolo che tuttavia consente di puntare a un rendimento potenziale in valuta che sfiora la doppia cifra. Sarà sufficiente infatti che il titolo si mantenga sui valori dello strike per garantire un ritorno del 9,3% annuo, e al contempo la fase difensiva è assicurata da un paracadute, che consentirà di rientrare del nominale, anche nel caso in cui il titolo sia in territorio negativo purché non abbia perso più del 30%. Da osservare con attenzione la componente cambio dell’investimento.: la quotazione in dollari risente infatti delle variazioni del rapporto di cambio tra l’euro e il biglietto verde.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia una risposta