UN EXPRESS PROTETTO PER L’ASIA

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Con l’Asia nell’occhio del ciclone, Deutsche Bank mette la protezione al suo nuovo Express

FNE332Il terremoto finanziario che si è scatenato in Cina ha dato il via alla correzione estiva dei mercati azionari. Un movimento veloce e profondo che ha colpito soprattutto l’area Asiatica, con l’indice Hang Seng China Enterprises che nell’arco di poco più di un mese, dal 10 maggio al 25 giugno, ha perso ben 21,82 punti percentuali. La correzione potrebbe non essersi ancora esaurita, tuttavia i livelli raggiunti potrebbero rappresentare una buona opportunità di acquisto. Tra le recenti proposte di investimento, per chi volesse diversificare parte del portafoglio in Asia spicca un nuovo certificato di Deutsche Bank.

L’emittente tedesca, in particolare, offre l’opportunità di investire su di un paniere composto dagli indici azionari Hang Seng China Enterprises e Kospi200 e da un ETF, il Wisdomtree India Earnings Fund, con una struttura di tipo Express affiancata da una rilevante variante rispetto alle strutture classiche. Infatti, non solo è prevista la protezione condizionata del capitale investito ma è anche presente un livello di protezione vero e proprio oltre il quale non si subiranno più perdite in conto capitale.

Entrando più nel dettaglio, il certificato verrà emesso il 22 luglio prossimo, cinque giorni dopo aver terminato il collocamento. Fissati i livelli iniziali, l’appuntamento successivo sarà a distanza di un anno esatto dove verranno rilevati nuovamente i livelli dei due indici e del fondo. Se questi saranno tutti almeno pari ai rispettivi strike si attiverà il rimborso anticipato e verranno restituiti i 100 euro nominali maggiorati di un premio del 4%. Diversamente il certificato proseguirà verso una delle date di osservazione successive dove le condizioni saranno sempre le stesse mentre il premio salirà di un 4% annuo. Qualora in nessuna delle quattro finestre di uscita previste verranno soddisfatte le condizioni dell’opzione autocallable si giungerà alla data di valutazione finale del 19 luglio 2018 dove si potranno presentare tre possibili scenari.

Il primo segue quanto già osservato e consentirà di incassare un premio del 20%, oltre al rimborso del nominale, se tutte e tre le attività finanziarie non avranno perso rispetto ai livelli iniziali. In caso anche solo una sarà in territorio negativo, ma non avrà perso più del 30%, verranno restituiti i 100 euro nominali. Al di sotto di tale soglia entrerà in funzione la protezione che non consentirà di non subire perdite superiori al 30%, ovvero il rimborso minimo sarà pari a 70 euro.

In conclusione, un classico Express che fissa la perdita massima conseguibile. Sotto il profilo del rischio rendimento, l’aggiunta dell’opzione di protezione incondizionata abbassa di conseguenza il guadagno potenziale che non va oltre il 4% annuo.  In merito alla natura dei tre sottostanti inclusi nel paniere, oltre ai due indici azionari si punta su un fondo ETF incorporato in Usa, che ha come obiettivo il conseguimento di risultati di investimento che corrispondono al prezzo e rendimento dell’indice WisdomTree India Earnings. Qualche numero può tornare utile. L’ETF, quotato in dollari, segna una variazione da inizio anno pari al -17,71%, peggiore dell’indice a cui fa riferimento fermatosi a una flessione del 14,63%, mentre sull’orizzonte temporale di cinque anni è in calo dell’1,62%. Il rendimento da dividendi dell’ultimo anno è stato dell’1,09% e la sua volatilità a 30 gg è del 31,38%. In termini di asset allocation geografica investe esclusivamente in azioni indiane mentre a livello settoriale il 20% è investito su petrolio e gas, il 16% su titoli del comparto bancario e oltre il 10% su quello computer.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia una risposta