È uscito il Certificate Journal n.647

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

I mercati azionari si avviano a chiudere questa settimana, corta per via delle chiusure per le festività pasquali, in territorio ampiamente positivo. A ridare un po’ di ottimismo i dati sulla diffusione della pandemia di Covid-19 con i numeri di nuovi casi sembrano essersi stabilizzati. Tra i settori più penalizzati da questa emergenza sanitaria globale rientra sicuramente quello dei trasporti aerei con i principali titoli che hanno perso fino al 70% del proprio valore. In questo senso per chi avesse questi titoli in portafoglio o per chi volesse approfittare delle quotazioni a livelli storicamente bassi siamo andati a creare un top selection di certificati che consentono, sfruttando l’asimmetria di cui sono dotati, di rendere più efficiente l’esposizione. Nonostante la ritrovata calma, tuttavia è difficile ipotizzare che le fasi di volatilità siano finite. Il nervosismo dei mercati azionari terminerà, forse, quanto l’epidemia sarà terminata e si potranno fare i conti dei danni che questa ha portato all’economie di tutto il mondo. In questo senso un Crescendo Rendimento Reverse di Exane scritto sui Fang ( Facebook, Amazon, Netflix e Google) che scadrà entro la fine dell’anno corrente si pone come strumento di diversificazione del rischio all’interno di un portafoglio e mette sul piatto un rendimento a doppia cifra anche se, visto il carattere ribassista, i mercati dovesse continuare a salire.
Come di consueto non manca il focus sul segmento leverage e per chi avesse paura di un ritorno della volatilità o semplicemente volesse approfittare degli scostamenti giornalieri superiori alla media del principale indice europeo, L’Eurostoxx 50, siamo andati a scovare tutti gli strumenti disponibili che si prestano sia speculazioni a breve termine che di costruire strategie di copertura di portafogli. Ricordando che la prossima settimana andranno in onda i webinar con Société Générale e successivamente quello di Banca IMI, vi facciamo i nostri auguri di Buona Pasqua.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.647

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia una risposta