IDEE DI INVESTIMENTO A BASSA VOLATILITA’

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

ImmBC319

I certificati Benchmark sono l’idea di investimento più semplice che si può trovare all’interno del segmento, essendo dei puri replicanti del sottostante senza alcuna opzione accessoria di protezione, bonus o cedola. Il loro principale vantaggio, rispetto ai più classici e noti ETF è dato dall’efficienza fiscale, che consente l’incrocio tra plus e minusvalenze generate anche da altri strumenti finanziari.

Ne esistono sul mercato a decine e per la maggior parte sono scritti su indici di borsa. Nell’ultimo periodo , tuttavia, sono stati quotati sul mercato un buon numero di certificati Benchmark che non fanno altro che replicare linearmente l’indice sottostante, il quale presenta però delle peculiari caratteristiche che creano motivi di interesse.

E’ questo il caso di una nuova serie di 3 certificati Benchmark, o Tracker, quotati da Exane Finance che consentono di investire implicitamente su una strategia che nasce da un accurato processo di selezione. Prima di passare all’esame della strategia è tuttavia necessario sottolineare un ulteriore aspetto che distingue tali certificati dal restante universo di prodotti in circolazione: l’assenza di rischio emittente.

Se infatti è noto che acquistando certificati ci si espone al rischio che l’emittente faccia default, impedendo quindi la restituzione del capitale investito, grazie ad un meccanismo di pegno che l’emittente costituisce dinamicamente, si genera una sorta di effetto di gestione separata che consente di eliminare il rischio di mancato rientro del capitale investito. Ma vediamo più nel dettaglio in cosa consiste la nuova idea di investimento targata Exane.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.470

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento