OBAMA: WHO’S NEXT?

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

000011479533 - Usa - bandiera - america -

Crocevia ed inevitabile market-mover, le elezioni presidenziali americane rappresentano senza dubbio un passaggio fondamentale in grado di condizionare i mercati finanziari della borsa valori più importante al mondo.

Tra candidati palesemente sponsorizzati dalla grande finanza e fortemente avvezzi alla stessa, poco o nulla si trova nel mezzo. Anzi. Ecco che pertanto lo scenario si potrebbe fare pericolosamente incerto e pertanto una dose di cautela potrebbe risultare la scelta vincente.

Infatti, tra simpatici e antipatici, l’asimmetria dei rendimenti che accompagna i certificati di investimento potrebbe nuovamente tornare utile. Ma andiamo per gradi, chi sono i soggetti in campo per succedere ad Obama? L’accusa ad Hillary Clinton della palese vicinanza a Wall Street consente al senatore socialista Sanders di tenere testa forse più del previsto.

15 milioni di dollari sarebbero i flussi in entrata erogati direttamente da soggetti con interessi finanziari alla campagna elettorale dell’ex first lady, che hanno portato quest’ultima anche a rivedere alcune dichiarazioni sul comparto finanziario evidentemente andate indigeste a qualcuno. La Clinton, forse per cambiare tipologia di messaggio, in diversi suoi comizi si è presentata addirittura con l’ex senatore Barney Frank, il coautore della riforma Dodd-Frank dei mercati finanziari adottata dal Congresso dopo eccessi e disastri del 2008.

Un modo forse per ribadire che è pronta ad intervenire nuovamente sul mercato borsistico statunitense. Sanders rappresenta, nell’ancora incerto panorama delle primarie USA, il vero spauracchio che promette di innalzare le tasse sulle attività finanziarie e il ritorno alla sanità pubblica che raderebbe al suolo il settore assicurativo a stelle e strisce.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.458

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento