Investire sulla TV del 21° secolo

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

identità e della conferma delle trasmissioni via satellite il futuro della televisione sembra già proiettato verso altre direzioni. Il continuo progresso delle linee internet, che secondo quanto stabilito dalle direttive europee – nel 2020 ad avere il 100% della popolazione coperta da una linea internet almeno a 30 Mb, apre infatti le porte alle televisione via streaming e ai contenuti On Demand, che permettono di guardare ciò che si vuole quando lo si vuole.
Il successo di questo modello è rappresentato dai numeri di Netflix, azienda attiva nel settore dal 1997, che vanta una presenza in oltre 40 paesi, conta su un bacino di 48,4 milioni di abbonati e prepara lo sbarco anche in Europa. Un business che ha permesso alla sociètà statunitense di chiudere oltre il miliardo di dollari di ricavi nei primi tre mesi del 2014.

Con queste premesse BNP Paribas ha costruito un nuovo Athena Airbag, proposto in collocamento fino al 25 luglio, con un occhio di riguardo alla protezione vista l’alta volatilità del titolo che appartiene al settore tecnologico statunitense.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.380

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento