IDEE DAL CEDLAB

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

 

Dow Jones e Dax festeggiano i nuovi massimi. Tra le opportunità segnalate dal CedLAB, l’Autocallable di Commerzbank a un passo dal rimborso.

Dopo un breve pausa i mercati azionari tornano a correre. In prima linea il Dow Jones che ha sfondato la soglia psicologica dei 16000 punti, seguito a ruota dall’indice tedesco Dax che veleggia oltre i 9300 punti. Un trend duraturo che sta aiutando i certificati che giungono a scadenza a chiudere nella quasi totalità dei casi in profitto. A tal proposito si segnalano le scadenze del 6 dicembre prossimo, tra cui una serie di 38 Bonus Cap di Unicredit giunti alla fine del percorso. Tra le emissioni in dirittura d’arrivo, ce ne sono diverse sotto osservazione del CedLAB che nel caso di un aumento improvviso della volatilità, potrebbero offrire interessanti spunti a breve termine simili a quello legato al Bonus su Eurostoxx Utilities messo in evidenza il 4 novembre scorso. Guardando ai rimborsi anticipati, anche novembre si dimostra proficuo con ben 12 emissioni che hanno raggiunto l’obiettivo del rimborso prima della loro naturale scadenza. Tuttavia tale numero è destinato a crescere poiché, nonostante manchino solo 3 giorni alla chiusura del mese borsistico, sono ancora 9 le emissioni che si giocano l’estinzione anticipata. Tra rimborsati e “rimborsandi”, il trackrecord del CedLAB potrebbe pertanto ulteriormente incrementarsi, balzando dal 49,64% al 57,55% di rendimento da inizio anno.

 

30/09/2013 Autocallable su Basket di titoli in dirittura d’arrivo

Mancano una manciata di giorni alla data di osservazione del 28 novembre dell’Autocallable di Commerzbank, Isin DE000CZ36YF1, legato a un basket di titoli composto da Nokia, BNP Paribas, Rio Tinto e Vodafone. Segnalato a un prezzo di potenziale ingresso a 611,80 euro, ma anche successivamente al di sotto dei 600 euro, il certificato si prepara al rimborso per un ammontare pari a 650 euro. L’unico ostacolo che potrebbe rimandare l’appuntamento alla data di osservazione successiva del 28 maggio è legato a Rio Tinto, il titolo peggiore del paniere, chiamato a difendere gli 8,87 punti percentuali guadagnati dallo strike.

 

06/11/2013 Express sul Lusso

A pochi giorni dalla prima data di osservazione dell’Express di Deutsche Bank, identificato da codice Isin DE000DE3CLJ8, scritto su un paniere di titoli appartenenti al settore del lusso quali LVMH Louis Vuitton Moet Hennessy e Compagnie Financiere Richemont si segnalava l’opportunità di acquisto a 102 euro a seguito di vendite da parte di investitori privati. Chi ha colto l’occasione ha potuto beneficiare di un rendimento dell’1,71% alla luce del rimborso, poi puntualmente avvenuto, di un totale di 103,75 euro.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento