ANCHE IL MERCATO SEDEX SI FA IN DUE

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Settimana densa di appuntamenti per i mercati finanziari, tra la diffusione del piano di riforme in Giappone, che non ha impedito al Nikkei di arrestare la propria corsa la ribasso, l’annuncio della BCE in materia di tassi di interesse, che tuttavia non dovrebbe riservare sorprese, e i dati sull’occupazione americana, che secondo quanto indicato dai primi dati relativi al settore privato in maggio, non dovrebbero prospettare nulla di buono. Il clima di attesa è giustificato dal fatto che da questi ultimi dati potrebbe scaturire la decisione della Federal Reserve di intervenire sul piano di Quantitative Easing, con relative conseguenze sui listini, orfani a quel punto di parte di quella massa di liquidità che ha finora sostenuto il rally. Tra i certificati che più di altri potrebbero essere interessati da un atteso incremento della volatilità, abbiamo selezionato questa settimana i Reverse Bonus Cap di BNP Paribas con scadenza ottobre, utili per affrontare con maggiore tranquillità l’imminente stagione estiva grazie alla loro flessibilità e al profilo ribassista e un Express Coupon di Unicredit sull’indice di Piazza Affari, già protagonista del Calendario dei Certificati 2013 in virtù del potenziale rimborso del nominale condizionato alla tenuta dei 15083,49 punti. Tra le novità a cui abbiamo scelto di dare spazio, il Fast Bonus di SocGen sul titolo Unicredit si presenta con una dote assai ricca, in grado di trasformare anche i ribassi del sottostante in un premio minimo annuo del 9,15%. In tema di novità, vi presentiamo in anteprima l’inedito modello OPV per il Sedex voluto da Borsa Italiana per consentire agli emittenti di collocare i propri certificati attraverso il mercato secondario ancora prima dell’emissione.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento