VENDERE SUI MASSIMI, SI PUO’ CON L’ATHENA LOOKBACK

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Novità in casa BNP Paribas che presenta l’inedito Athena Lookback Max dotato di un particolare profilo di rimborso a scadenza.

Si allarga il ventaglio di novità offerte da BNP Paribas sul segmento dei certificati a capitale protetto condizionato. L’emittente francese, infatti, ha avviato in collocamento fino al 25 marzo un’inedita struttura, che prende il nome di Athena Lookback Max, che alla collaudata e apprezzata formula degli Express affianca un particolare profilo di rimborso a scadenza in grado di congelare e riconoscere la più alta performance del sottostante realizzata in ciascuna delle 36 rilevazioni mensili.

Entrando nel merito dello strumento per comprenderne il funzionamento, per questa emissione il sottostante scelto è l’Eurostoxx 50 mentre la durata complessiva dell’investimento è fissata in tre anni. Guardando a quello che succederà se si arriverà alla naturale scadenza del certificato fissata per il 29 marzo 2016, un primo scenario, in linea con quanto succede nelle strutture classiche con barriera, prevede il rimborso del nominale diminuito dell’effettiva performance negativa realizzata dall’indice qualora questo si trovi alla data di valutazione finale, e solo a tale data, a un livello inferiore alla barriera, ovvero al 65% dello strike iniziale. Pertanto in questa ipotesi il rimborso non potrà superare un massimo di 65 euro rispetto ai 100 euro nominali. Diversamente, in caso di rilevazione finale superiore alla barriera si avrà la certezza del rimborso del nominale maggiorato del Lookback Max, ovvero della performance più elevata rispetto al valore iniziale rilevata mensilmente. In dettaglio, durante il corso di vita dello strumento, il 25 di ogni mese o se festivo il giorno immediatamente successivo di borsa aperta, verrà rilevato il valore raggiunto dall’Eurostoxx 50 e quello più elevato tra le 36 rilevazioni, sarà preso a riferimento per il calcolo della performance che andrà a maggiorare il nominale. Il premio sarà quindi dato dalla differenza, solo se positiva,  tra il Lookback Max e il valore iniziale dell’Eurostoxx 50.

Prima di arrivare alla scadenza sono tuttavia previste due finestre di uscita anticipata, fissate per il 25 marzo del 2014 e 2015, dove se l’indice europeo si troverà a un livello almeno pari allo strike si attiverà il rimborso del nominale maggiorato di un premio annuo del 6%.

L’utilizzo delle opzioni lookback, letteralmente capaci di “guardare indietro”, all’interno della struttura classica degli Athena, permette ai sottoscrittori del nuovo certificato di BNP Paribas di fotografare e congelare il punto più alto raggiunto dall’Eurostoxx50 inciascuna delle 36 rilevazioni mensili, garantendo così all’investimento l’opportunità di rendere al meglio anche in condizioni di mercato volatile. La condizione necessaria per poter godere di tale opzione è la mancata violazione alla scadenza della barriera, che ipotizzando una rilevazione dello strike iniziale a 2600 punti, si posizionerebbe a 1690 punti, ossia al di sotto dei minimi segnati dall’Eurostoxx50 a marzo 2009.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento