IDEE DAL CEDLAB

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Il 2012 del CedLAB si è chiuso con una performance record.E il nuovo anno promette già bene.

 Ci eravamo lasciati, a metà dicembre, con un fitto calendario di certificati in scadenza entro l’anno e complice il buon andamento dei listini azionari, il bilancio consuntivo parla di un inequivocabile en plein per tutte quelle emissioni caratterizzate dalla presenza di una barriera ancora attiva ( tipo Bonus) e da opzioni di rimborso anticipato ( tipo Express). Il 2013 si è aperto così come si era chiuso dicembre, con i mercati in netto rialzo e le emissioni autocallable sugli scudi, come dimostrano i tre rimborsi anticipati conquistati da tre proposte di BNP Paribas chiamate all’appuntamento con la rilevazione il 7 gennaio ( consultare il Borsino per maggiori dettagli). In questo contesto di volatilità sui minimi, si riducono ulteriormente le opportunità di upside sui certificati Bonus, come evidenziato dalle tabelle Bonus Continua e Bonus Discreta del CedLAB, ma per contro aumentano le probabilità di rendimento su emissioni Express date fino a poche settimane fa per “dormienti”, a causa dell’eccessiva distanza tra lo spot del sottostante e il trigger ( consultabili nella tabella dei Next Valuation Date).

Passando all’analisi del 2012 del CedLAB, il servizio di segnalazione delle “opportunità” ha generato 30 indicazioni operative a partire dal 30 aprile, per una media di un’opportunità a settimana e per un rendimento complessivo del 52,14%. Un risultato a dir poco straordinario, maturato operando prevalentemente su certificati Express, che hanno impegnato il capitale per un periodo di tempo compreso tra 1 e 11 giorni, e Bonus, selezionati privilegiando il contenimento del rischio alla prospettiva di upside esplosivi.

Il 2013 si è aperto nel migliore dei modi, con la chiusura di un’operazione avviata nel mese di settembre, su un Fast Bonus legato al titolo Generali, e un trade last minute su un Athena Plus su Fiat caratterizzato da un delta da capogiro, che nell’arco di poche ore ha generato una plusvalenza superiore al 2,8% con il sottostante in flessione.

Fast Bonus di ING su Generali – chiusura operazione

Il Fast Bonus di ING Bank sul titolo Generali, identificato da codice Isin XS0672414876, segnalato per il possibile acquisto a 1068 euro il 21 settembre scorso, in ottica di rimborso anticipato alla data di rilevazione del successivo 24 settembre, per effetto della mancata verifica delle condizioni necessarie al rimborso e del recente strappo rialzista del titolo sottostante, ha raggiunto un prezzo tale da consentire la chiusura della posizione con largo anticipo sulla prossima data di rilevazione del 23 settembre2013. Inparticolare, il bid del market maker a 1144,25 euro ha consentito di generare una plusvalenza del 7,14% in 108 giorni di investimento, per un rendimento su base annua del 24,13%, circa il doppio del rendimento annualizzato in caso di mantenimento della posizione e rimborso a 1204 euro al prossimo 23 settembre.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento