CERTIFICATO DELL’ANNO, ULTIMO ATTO

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Votazioni aperte per gli Italian Certificate Awards 2011. Scopriamo i certificati in nomination nella categoria più ambita

Italian Certificate Awards, un anno dopo. Ci siamo lasciati  il 14 ottobre 2010 con l’affermazione dell’Express Coupon  Plus di Sal. Oppenheim nella categoria più ambita, quella del  Certificato dell’Anno, e a distanza di dodici mesi ci ritroviamo  nuovamente qui, pronti per lanciare la volata ai 27 certificati  in gara. Rispetto alla scorsa edizione, è da registrare il netto  incremento di certificati inseriti in nomination e il debutto in  prima  fila di ben 6 nuovi emittenti, a conferma del crescente  interesse suscitato da questa asset class di prodotto. La premiazione dei vincitori della quinta edizione si terrà il prossimo  19 ottobre presso la sede di Borsa Italiana, ma già dal 26  settembre la macchina delle votazioni si è messa in moto. A  contendersi la palma d’oro di miglior certificato emesso tra  il 1 agosto 2010 e il 31 luglio 2011 saranno 15 emittenti per  un numero complessivo di 27 certificati di tipo investment o  leverage. Sul sito dedicato www.italiancertificateawards.it, da  lunedì 26 settembre hanno preso il via le votazioni aperte al  pubblico, da cui scaturirà una Top Selection composta da 8  certificati che verrà successivamente sottoposta ad una giuria specializzata per l’assegnazione dei premi finali. Oltre che  per la categoria del Certificato dell’Anno, il pubblico è chiamato ad esprimere le proprie preferenze anche per l’Emittente  dell’Anno. In questa categoria sono in lizza 15 emittenti ela  Top Selection che ne scaturirà sarà composta dai 5 emittenti che avranno ottenuto più voti. Si comprende quindi molto chiaramente quale importanza possa avere il vostro voto  che, ricordiamo, avrete modo di esprimere fino al 5 ottobre  prossimo. In questo speciale dedicato alla categoria del Certificato dell’Anno, vi presenteremo tutti i 27 certificati  inseriti nella Nomination List. Ma prima vogliamo ricordarvi quali  sono i criteri per i quali i certificati vanno giudicati.

Strategia : parametro con il quale si valuta il carattere innovativo della struttura finanziaria dei certificati, in termini di combinazioni di opzioni plain vanilla ed esotiche

Sottostante : parametro con il quale si valuta l’originalità dell’attività sottostante, sia in termini di singole asset class che come panieri o ancora come sottostanti costruiti ad hoc dagli emittenti

Grado di percezione: parametro con il quale si valuta la capacità del certificato di far comprendere all’investitore il grado di percezione del rapporto rischio-rendimento atteso. Con tale parametro si intende sottolineare “la maggiore o minore presunzione di chiarezza del valore aggiunto” implicita nella struttura finanziaria dei certificati

Timing: parametro con il quale si valuta la tempestività con cui un dato certificato (in termini sia di struttura finanziaria che di sottostante) è stato proposto dall’emittente sul mercato primario o secondario, in rapporto al contesto macroeconomico e finanziario

Liquidabilità : parametro con il quale si valuta la condizione per cui i certificati sono negoziati in “mercati di scambio caratterizzati da adeguati livelli di liquidità e trasparenza” (così sul punto la Comunicazione Consob 9019104 del 2 marzo 2009) nella formazione dei prezzi degli stessi strumenti finanziari.

IN 27 ALLA FASE PRELIMINARE

Autocallable Step Plus su Eurostoxx 50 di Banca Aletti (IT0004645740)

Come funziona:

Certificato di tipo Express a capitale protetto condizionato legato all’indice Eurostoxx 50 della durata complessiva di 2 anni.Se l’indice alle date di osservazione, fissate con cadenza semestrale, è rilevato a un livello pari o superiore allo strike , viene restituito il capitale nominale maggiorato di un coupon a memoria del 6%. Alla scadenza il payoff prevede il rimborso del nominale maggiorato della cedola finale se l’indice è pari o superiore allo strike oppure il rimborso del nominale più la cedola plus se il sottostante è inferiore al valore iniziale ma superiore alla barriera posta a 2156,96 punti. Al di sotto di tale soglia il rimborso è calcolato in funzione dell’effettiva performance realizzata dal sottostante al pari di un investimento diretto nello stesso.

Dall’emissione:

Grazie ad un rialzo dell’indice Eurostoxx 50 del 4,5% dal prezzo d’esercizio iniziale, l’Autocallable Step Plus è stato rimborsato alla prima data di osservazione, lo scorso 28 aprile. Il certificato ha così sovraperformato la variazione positiva dell’indice, segnando un rendimento dall’emissione del 6%.

Borsa protetta Quanto su Basket Commodity di Banca Aletti (IT0004648371)

Come funziona:

Il certificato di investimento, appartenente alla categoria dei prodotti a capitale protetto, è legato ad un paniere di 6 contratti future su commodity (WTI, Rame, Alluminio, Zinco, Zucchero,Soia) ed ha una durata complessiva di tre anni.Permette di partecipare linearmente ai movimenti  del  basket di materie prime all’interno di un intervallo compreso tra un rialzo del 43% ed un ribasso del 30%.Il certificato prevede infatti la protezione del 70% del nominale, pari a 70 euro, ed un rimborso massimo che non potrà superare 143 euro. Inoltre, grazie alla presenza dell’opzione Quanto, il certificato non è esposto  al rischio cambio dato dalla quotazione in dollari dei contratti sottostanti.

Dall’emissione:

La quotazione è rimasta sostanzialmente impermeabile alle forti escursioni dei prezzi delle commodities, registrando un massimo a 102,5 euro e un minimo a 97,10 euro. In merito al cambio, l’assenza di esposizione al rischio valuta, ha evitato una riduzione delle quotazioni dovuta all’apprezzamento dell’euro, che dagli 1,3857 dollari per euro del giorno di emissione del certificato il 4 maggio scorso ha raggiunto un picco di 1,4882 euro.

 Benchmark su Eurostoxx 50 Volatility Short-Term Futures TR Index di Barclays (DE000BC2KZY6)

Come funziona:

Il certificato, quotato sul Sedex di Borsa Italiana prevede una durata complessiva di circa 10 anni e permette di replicare linearmente la performance del Vstoxx Short-Term Future TR, un indice che riflette la volatilità implicita dell’Eurostoxx 50 attraverso l’esposizione alle performance di una posizione lunga che subisce un rollover quotidiano sui future scritti sul Vstoxx con scadenza nel primo e nel secondo mese.

Dall’emissione:

Borsa Italiana riporta una performance da inizio negoziazioni pari al 31,88%, in virtù dell’esposizione, seppure indiretta alla volatilità dell’indice Eurostoxx 50. Insieme al benchmark sull’ Eurostoxx 50 Volatility Mid-Term Futures TR Index, rappresenta l’unico strumento disponibile sul Sedex per replicare la performance del Vstoxx.

Benchmark su Oro di Barclays (GB00B4VSHN27)

Come funziona:

Il certificato, quotato sul Sedex di Borsa Italiana prevede una durata complessiva di 4 anni e permette di replicare linearmente la performance dell’oro spot, determinando quindi un’esposizione diretta alla quotazione del metallo, compresa la componente relativa al rischio cambio.

Dall’emissione:

Emesso a metà maggio, il certificato ha permesso di cavalcare il rally tracciato dall’oro durante i mesi di crisi estiva. In soli pochi mesi dall’emissione, il certificato ha registrato un rialzo del 25%.

Protection Double Barrier  di Banca IMI (XS0609194617)

Come funziona:

Certificato a capitale protetto legato all’indice Hang Seng China Enterprises della durata complessiva di 6 anni. Il certificato con cadenza annuale, per la precisione nei cinque giorni antecedenti alla data di osservazione prevista, osserverà il livello raggiunto dall’indice e verificherà se sono state raggiunte le due barriere, poste rispettivamente al 120% e al 130% dello strike iniziale, fissato a 13106,54 punti. In caso di raggiungimento in una delle date di osservazione della prima barriera si attiverà, sia per gli anni precedenti che per quelli successivi, il pagamento della cedola annua del 4% che salirà del 2,25% fino al 6,25% qualora venga toccata anche la seconda barriera. Diversamente, in caso di mancato raggiungimento delle barriere, a scadenza verrà riconosciuta la performance realizzata dall’indice, se positiva, o  garantito il capitale nominale, se negativa. In caso di raggiungimento solo della prima barriera verrà corrisposta la performance del sottostante decurtata del 20%, oppure unicamente il nominale in caso di verifica di entrambi gli eventi barriera. Alla data finale verrà considerata come performance del sottostante la media aritmetica dei cinque giorni antecedenti la data di osservazione.

Dall’emissione:

Il certificato è quotato sul Cert-X di EuroTLX. Dato un prezzo nominale di 1000 euro all’emissione, attualmente è scambiato sotto la pari per via di un forte calo dell’indice sottostante. In ogni caso a scadenza è garantito il rimborso dell’intero nominale.

 

 Reflex short su Stoxx Europe 600 Banks di Banca IMI (IT0004652936)

Come funziona:

Il certificato, quotato sul Sedex di Borsa Italiana prevede una durata complessiva di circa 14 mesi e permette di assumere una posizione short diretta sull’indice Stoxx Europe 600 Banks, un paniere  value-weighted composto dalle società europee operanti nel settore bancario.

Dall’emissione:

La struttura del certificato consente di replicare al ribasso l’andamento del sottostante. Da inizio negoziazioni segna un rendimento superiore al 25% grazie al buon timing di emissione. Il Reflex è infatti entrato in negoziazione in area vicina ai massimi registrati nell’ultimo anno.

Athena Floating Plus su Eurostoxx 50 ed Euribor 12m di BNP Paribas (NL0009704493)

Come funziona:

Il certificato di investimento appartiene alla categoria dei certificati a capitale condizionatamente protetto, è legato all’indice europeo Eurostoxx 50 e ha una durata complessiva di quattro anni.Il certificato prevede che, ogni anno a partire dalla data di emissione, venga rilevato il livello raggiunto dall’indice europeo. Se questo sarà superiore ai 1000 punti verrà pagata una cedola pari al 2% maggiorato dell’Euribor a 12 mesi rilevato nella data precedente con un minimo del 3%. Alle stesse date, inoltre, se l’Eurostoxx 50 sarà almeno pari al suo valore iniziale, si attiverà l’opzione autocallable che consentirà al certificato di auto estinguersi anticipatamente rimborsando l’intero nominale. Nel caso in cui si dovesse arrivare alla naturale scadenza verrà garantito l’intero nominale maggiorato della cedola prevista se l’indice verrà rilevato ad un livello superiore alla barriera posta al 60% del suo valore iniziale, ovvero 1746,80 punti.  Al di sotto di questa soglia verrà rimborsato il nominale diminuito dell’effettivo livello raggiunto dal sottostante.

Dall’emissione:

Il certificato è scambiato sul Cert-X sotto la pari. Il mantenimento della soglia di 1000 punti consentirà al portatore di ottenere il 26 marzo 2012 la prima cedola pari a 3,962 euro. Per ottenere il rimborso sarà necessario un valore di chiusura dell’indice non inferiore a 2911,33 punti.

 

 Reverse Bonus Cap su Unicredit di BNP Paribas (NL0009525302)

Come funziona:

Certificato a capitale protetto condizionato di tipo Bonus con prospettiva  lateral/ribassista, legato al titolo Unicredit  della durata complessiva di 8 mesi. Il certificato alla scadenza riconoscerà un bonus dell’8% sul capitale nominale se l’azione non avrà mai fatto registrare una chiusura superiore al livello barriera posto al 132% dello strike, ovvero a 2,25 euro. In virtù di un prezzo di emissione pari a 100 euro, il rimborso massimo conseguibile è pari a 108 euro. In caso di violazione del livello barriera il certificato perderà le sue caratteristiche e si trasformerà in uno strumento a replica inversa del sottostante, fermo restando il limite del rimborso massimo a 108 euro.

Dall’emissione:

Emesso nella fase iniziale della caduta del titolo bancario, la quotazione del Reverse Bonus ha raggiunto prima della sua naturale scadenza l’obiettivo del bonus dell’8% in virtù di un prezzo pari a  108 euro.

Return Certificate  su Eurostoxx 50 di Credit Suisse (XS0522689404)

Come funziona:

Il certificato di investimento, appartenente alla categoria dei certificati a Capitale Protetto Condizionato, è legato all’indice europeo Eurostoxx 50 e prevede una durata complessiva di 3 anni. Il certificato alla scadenza riconoscerà un bonus del 15% sul capitale nominale nel caso in cui l’indice non avrà mai fatto registrare una chiusura inferiore al livello barriera posto al 55% dello strike iniziale, ovvero ad un livello pari a 1496,47 punti indice. In caso di violazione, il certificato perderà le sue caratteristiche e si trasformerà in un classico benchmark a replica lineare del sottostante.Non è previsto alcun cap ai rendimenti massimi, per cui nel caso in cui l’Eurostoxx 50 a scadenza si trovasse al di sopra del livello Bonus posto a 3128,98 punti, il certificato riconoscerebbe il maggior incremento realizzato dal sottostante.

Dall’emissione:

Il certificato viene scambiato a 778 euro, in ribasso del 22,2% dal prezzo di emissione. Analogamente, nel medesimo periodo di osservazione, l’indice sottostante ha fatto registrare una performance negativa del 25,83%.

Levereged Return  su Eurostoxx 50 di Credit Suisse (CH0128364699)

Come funziona:

Il certificato di investimento, appartenente alla categoria dei certificati Outperformance, è legato all’indice europeo Eurostoxx 50 e prevede una durata complessiva di 6 anni. Il certificato a partire dal livello strike posto a 2794,26 punti, consente di amplificare i movimenti positivi del sottostante nella misura del 140% senza alcun limite di rimborso .In caso di ribassi dell’indice, la protezione dell’intero nominale verrà garantita a scadenza nel caso in cui non venga mai raggiunta la barriera invalidante posta a 698,57 punti (25% dello strike iniziale). In caso di violazione, tuttavia, si attiverà la protezione del 25% del nominale. Pertanto in ogni caso l’investitore riceverà un rimborso minimo pari a 250 euro a certificato, rispetto ai 1000 euro iniziali.

Dall’emissione:

Il certificato viene scambiato a 744 euro, in ribasso del 25,6% dal prezzo di emissione. Analogamente, nel medesimo periodo di osservazione, l’indice sottostante ha fatto registrare una performance negativa del 27,77%.

 Phoenix su Eurostoxx 50 di Commerzbank (XS0620558634)

Come funziona:

Certificato a capitale protetto condizionato,legato all’Eurostoxx 50 della durata complessiva di 5 anni. Il certificato con cadenza annuale osserverà il livello raggiunto dall’indice. Se il suo prezzo di chiusura sarà almeno 2160,98 punti, ovvero il 75% dello strike, il certificato pagherà una cedola di 50 euro, pari al 5% del nominale. A questa si potrà aggiungere il rimborso dei 1000 euro nominali nel caso in cui nelle stesse date l’indice verrà rilevato a un livello pari o superiore al valore iniziale. Diversamente, in caso di mancata estinzione anticipata, a scadenza, ferma la condizione per il pagamento della cedola, verrà garantito il rimborso del nominale per valori del sottostante pari almeno a 1584,72 punti, ovvero il 55% dello strike iniziale. In caso di fixing inferiore, il rimborso replicherà linearmente la performance del sottostante dall’emissione.

Dall’emissione:

Rilevato lo strike a metà maggio sui massimi dell’anno, il crollo registrato dal sottostante ha penalizzato anche il certificato, in calo da inizio negoziazioni di circa il 17%.

 Express Plus su Eurostoxx 50 di Deutsche Bank (DE000DB8XZJ6)

Come funziona:

di tipo Express a capitale protetto condizionato legato all’indice Eurostoxx 50 della durata complessiva di 5 anni. Il certificato con cadenza annuale riconoscerà una cedola pari al 4,5% annuo se l’indice nel corso dell’anno precedente avrà quotato almeno per un giorno al di sopra della barriera posta al 65%. Inoltre se l’indice alle stesse date verrà rilevato a un livello pari o superiore allo strike , verrà restituito anche il capitale nominale. Alla scadenza il profilo di rimborso prevede il rimborso del nominale se l’indice sarà al di sopra della barriera posta a 1770,7 punti, viceversa il certificato restituirà il capitale nominale calcolato in funzione dell’effettiva performance realizzata dal sottostante.

Dall’emissione:

Dopo aver erogato la prima cedola lo scorso 11 agosto, il certificato quota sotto la pari di circa il 20%, in linea con la performance del sottostante.

Index su Eurostoxx50 and Euribor di Deutsche Bank (DE000DE28277)

Come funziona:

Certificato di tipo Express a capitale protetto condizionato con componente cedola indicizzata, legato all’indice Eurostoxx 50 e al tasso Euribor 12 mesi, della durata complessiva di 5 anni. Il certificato con cadenza annuale riconoscerà una cedola, compresa tra un minimo del 3% e un massimo del 7%, pari al 2,15% annuo maggiorato del tasso Euribor 12 mesi rilevato l’anno precedente, se l’indice si troverà al di sopra dei 1000 punti. Inoltre se l’indice alle stesse date verrà rilevato a un livello pari o superiore allo strike , verrà restituito anche il capitale nominale. Alla scadenza il profilo di rimborso prevede il rimborso del nominale se l’indice sarà al di sopra della barriera posta a 1656,53 punti, viceversa il certificato restituirà il capitale nominale calcolato in funzione dell’effettiva performance realizzata dal sottostante, maggiorato della cedola ,se l’indice europeo sarà superiore a quota 1000 punti.

Dall’emissione:

In negoziazione sul Cert-X, Il certificato quota abbondantemente sotto la pari.

Il prossimo 11 gennaio è previsto l’appuntamento con la seconda data di osservazione dove potrà essere erogata una cedola del 3,656% se l’indice Eurostoxx 50 sarà superiore a 1000 punti.Per il rimborso anticipato sarà invece necessario un livello pari a 2760,88 punti.

 

Autocallable su iShares MSCI Emerging Markets Index Fund di Exane Finance (FR0011015262)

Come funziona:

Il certificato di tipo Express a capitale protetto condizionato, è legato all’ETF iShares MSCI Emerging Markets Index Funds e prevede una durata complessiva di 3 anni.Il certificato con cadenza semestrale osserverà il livello raggiunto dall’indice e se questo risulterà superiore al livello trigger, pari allo strike iniziale posto a 47,095 dollari, attiverà l’opzione autocallable che consentirà di rientrare del capitale nominale maggiorato di un premio del 4% semestrale.Qualora in nessuna data venga soddisfatta la condizione del richiamo anticipato, a scadenza in caso di una variazione dell’indice positiva o neutra verrà riconosciuto il nominale maggiorato del 24% diversamente, ossia in caso di andamento negativo, si guarderà alla barriera.Se l’indice sarà a un livello superiore a 32,9665 dollari il rimborso sarà pari al nominale, altrimenti si realizzerà una perdita pari a quella subita dall’indice.

Dall’emissione:

Il certificato viene scambiato a 79,66 euro, in ribasso del 20,34% dal prezzo di emissione. Analogamente, nel medesimo periodo di osservazione, l’indice sottostante ha fatto registrare una performance negativa del 20,18%.

Autocallable Twin Win su FTSE Mib di ING Bank (XS0625244214)

Come funziona:

Il certificato di tipo Express a capitale protetto condizionato, è legato all’indice FTSE Mib e prevede una durata complessiva di 3 anni. Il certificato con cadenza annuale osserverà il livello raggiunto dall’indice e se questo risulterà superiore al livello trigger, pari allo strike iniziale posto a 20081,12 punti, attiverà l’opzione autocallable che consentirà di rientrare del capitale nominale maggiorato di un premio del 7% annuo.Qualora in nessuna data verrà soddisfatta la condizione del richiamo anticipato, a scadenza il certificato si comporterà come un classico Twin Win, permettendo all’investitore di beneficiare indifferentemente sia dei movimenti al rialzo che di quelli al ribasso del sottostante.Tuttavia, qualora durante la vita del certificato il sottostante dovesse violare la barriera, posta a 12048,672 punti, si perderà l’opzione che consente di ribaltare in positivo le performance del sottostante e pertanto il rimborso finale verrà calcolato in funzione dell’effettiva performance del FTSE Mib.

Dall’emissione:

il certificato in quotazione al Sedex di Borsa Italiana in virtù dei ribassi dell’indice italiano perde circa il 36% dai 1000 euro nominali.

Autocallable Twin Win su S&P Bric 40 di ING Bank (XS0635222101)

Come funziona:

Il certificato di tipo Express a capitale protetto condizionato, è legato all’indice S&P Bric 40 e prevede una durata complessiva di 3 anni. Il certificato con cadenza annuale osserverà il livello raggiunto dall’indice e se questo risulterà superiore al livello trigger, pari allo strike iniziale posto a 2436,3 punti, attiverà l’opzione autocallable che consentirà di rientrare del capitale nominale maggiorato di un premio dell’8% annuo.Qualora in nessuna data verrà soddisfatta la condizione del richiamo anticipato, a scadenza il certificato si comporterà come un classico Twin Win, permettendo all’investitore di beneficiare indifferentemente sia dei movimenti al rialzo che di quelli al ribasso del sottostante.Tuttavia, qualora durante la vita del certificato il sottostante dovesse violare la barriera, posta a 1461,78 punti, si perderà l’opzione che consente di ribaltare in positivo le performance del sottostante e pertanto il rimborso finale verrà calcolato in funzione dell’effettiva performance dell’S&P Bric 40.

Dall’emissione:

Il certificato viene scambiato a 884,8 euro, in ribasso dell’11,52% dal prezzo di emissione. Analogamente, nel medesimo periodo di osservazione, l’indice sottostante ha fatto registrare una performance negativa del 15,86%.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia un commento