E’ uscito il Certificate Journal n.600

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Il rialzo del 17% con cui il FTSE Mib ha archiviato i primi tre mesi dell’anno fa particolare rumore se si considera che è uno dei migliori trimestri degli ultimi anni assieme all’ultimo del 2016 e il primo del 2015. Numeri tanto più importanti se si considera che si collocano all’interno di un quadro macroeconomico fragile, con la crescita del Paese rivista più volte al ribasso fino a risultare potenzialmente negativa. Eppure, nonostante il debole apporto dei titoli del settore bancario, il globale raffreddamento della volatilità ha permesso anche al listino milanese di recuperare rapidamente le posizioni perse nel 2018. In questo contesto caratterizzato da una volatilità appiattita sui minimi, iniziano a scarseggiare le idee operative per chi ha necessità di investire la liquidità. Tra le ultime proposte ancora in grado di generare rendimenti senza pregiudicare troppo il controllo del rischio, si segnalano questa settimana una nuova serie di Cash Collect Doppia Barriera, quotati da BNP Paribas su un ventaglio di sottostanti azionari italiani e internazionali, caratterizzati da un potenziale flusso cedolare trimestrale tale da portare il rendimento annuo oltre il 10%. E’ invece dotato dell’opzione preferita dagli investitori nell’ultimo semestre, ovvero quella dell’Airbag, il trentanovesimo Phoenix Memory Airbag quotato nelle ultime settimane, un certificato che Credit Suisse ha lanciato sul mercato di Borsa Italiana per consentire di incassare cedole trimestrali del 2,02% controllando il rischio fino alla barriera del 50% e oltre, in virtù dell’opzione “low strike”. Per il segmento leverage, gli occhi sono puntati sugli strumenti che potrebbero consentire di approfittare delle possibili svolte di FCA in scia ai rumors di alleanze con le case automobilistiche francesi mentre proseguono fitti gli appuntamenti formativi sul territorio e via web per approfondire il tema dei certificati, come illustrato nella rubrica dedicata agli appuntamenti da non perdere. Augurandovi buona lettura, spegniamo virtualmente con ciascuno dei nostri lettori le 600 candeline, per le 600 settimane trascorse assieme analizzando e raccontando la nascita e crescita del mercato dei certificati.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.600

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia una risposta