E’ uscito il Certificate Journal n.598

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Chiusura di settimana con il segno rosso per i mercati azionari dopo una lunga serie di rialzi alimentata dalla Fed, che ha annunciato di aver cambiato il programma sulla politica monetaria. Nessun rialzo dei tassi nel 2019 per effetto delle stime sull’economia che vedono un rallentamento della crescita e dell’inflazione per questo e il prossimo anno. E mentre i tassi di interesse, sia negli Usa ma soprattutto in Europa, rimangono a livelli molto bassi gli investitori sono sempre alla ricerca costante di cedole. Un’esigenza a cui Exane è sempre pronta a rispondere lanciando sul mercato nuove emissioni. In particolare, quelle arrivate nel corso della settimana dall’emittente francese si presentano con cedole che in alcuni casi superano l’1% mensile e soprattutto con profili difensivi date da barriere poste al 50%. Ma oltre ai certificati da portafoglio, non mancano alcune interessanti opportunità a breve termine come l’Express di Goldman Sachs legato ad Atlantia ed Erg che già il 25 aprile prossimo potrebbe agganciare il rimborso anticipato. Caratterizzato da un ricco coupon trimestrale con memoria del 6,75%, il certificato si candida per un posto nei portafogli a medio e alto rischio. Ma in questo clima positivo con cui si sta chiudendo il primo trimestre del 2019 non è possibile non notare le nubi nere all’orizzonte, con le economie in rallentamento e temi caldi come la Brexit che potrebbero ridare forza ai venditori. In tal senso non può mancare uno sguardo sul bene rifugio per eccellenza, l’oro, e sui certificati a leva che consentono di coglierne le variazioni.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.598

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia una risposta