E’ uscito Certificate Journal n.557

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

Unione che viene e unione che non si fa. Dall’altra parte del mondo nelle ultime settimane sta prendendo corpo una pace storica ovvero quella tra le due Coree che sono rimaste divise dai tempi della seconda guerra mondiale. E se da una parte si festeggia questo ritrovato accordo, dall’altra, nel nostro Belpaese, si ritorna a parlare di elezioni. Sembra infatti oramai evidente l’impossibilità sia da parte del Movimento 5 stelle che dal Centro Destra di riuscire a creare delle coalizioni per arrivare a guidare il paese. Tuttavia ancora nulla si è mosso sui mercati finanziari con gli spread stabili e con molte azioni che stanno ritoccando verso l’alto i massimi di periodo portando il nostro FTSE Mib oltre quota 24 mila punti. In questo contesto molto delicato è sicuramente difficile prendere una qualsiasi decisione riguardo i propri investimenti. In questo senso ci viene incontro il segmento dei certificati di investimento che con le sue strutture a capitale condizionatamente protetto consente di prendere posizione sui mercati senza doversi preoccupare nell’immediato di eventuali colpi di scena. Proprio per la continua richiesta degli investitori, BNP Paribas nei giorni scorsi ha rinfoltito la già ampia gamma di Athena proponendo in questa nuova emissione, soluzioni di investimento sui principali indici azionari mondiali con la novità della quotazione in valuta diversa dall’euro. Una ricerca di mix tra rischio e rendimento ha portato alla selezione di un Express su Eurostoxx 50 che potrebbe far passare un’estate più tranquilla e un autunno un po’ più ricco se dopo anche qualche scossone l’indice europeo dovesse presentarsi all’appuntamento di ottobre sugli stessi livelli di questi giorni. E parlando invece di titoli in accelerazione, Enel ha quasi recuperato lo scivolone dei primi due mesi dell’anno ma si trova a fare i conti con la disputa in terra brasiliana con Iberdrola che potrebbe portare volatilità che può essere cavalcata con l’ampia offerta di certificati a leva.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.557

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia una risposta