E’ uscito il Certificate Journal n. 535

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

web_300x350

Importanti scadenze sono all’orizzonte per chi si occupa dei propri risparmi e decide di farlo, in particolare, con i certificati. La prima, di certo la più ludica, è fissata per il 30 novembre, giorno di premiazione degli Italian Certificate Awards, giunti ormai all’undicesima edizione. Come tutti gli anni, anche questa volta sarete voi lettori del Certificate Journal a contribuire alla formazione della “top selection”, ovvero la selezione di emittenti e certificati che verrà sottoposta al giudizio della giuria specializzata. Il voto del pubblico potrà essere espresso sul sito web dedicato www.italiancertificateawards.it fino al 15 novembre e pertanto non fate mancare il vostro supporto per l’emittente o quel certificato che più degli altri vi ha dato la sensazione di affidabilità, di soddisfazione, di perfezione.

Per chi mangia pane e certificati, come noi del Certificate Journal, un momento come quello degli ICA è un momento di confronto con il mercato, con gli investitori ed è pertanto importante che ciascuno di voi riesca a trovare la voglia di spendere due minuti del proprio tempo per esprimere la propria preferenza, al fine di attribuire il giusto riconoscimento a chi ha lavorato bene per un intero anno. Il 31 dicembre, oltre che San Silvestro, sarà anche l’ultimo giorno utile per non dire definitivamente addio alle minusvalenze generate nel 2013 e che da quattro anni ormai giacciono nello zainetto fiscale. Se non si è riusciti in questi quattro anni, di cui l’ultimo eccezionalmente poco volatile e tendenzialmente molto positivo, a recuperarle, vuoi che ci si riesca in questi ultimi 40 giorni?

Ecco che quindi viene in soccorso di chi si trova alle prese con il difficile compito di recuperare le minus, un certificato con un’importante struttura cedolare che si presta all’utilizzo già descritto con chiarezza nello speciale pubblicato due settimane fa su queste pagine. Dal 1 gennaio 2018, infine, inizierà l’era della Mifid2 e dei Kids e nulla sarà più come prima. Sebbene gli effetti si vedranno solo con il passare dei mesi, prepariamoci a nuove sfide e nuove opportunità per il segmento dei certificati, già messi nel mirino da promotori e consulenti finanziari in cerca di strumenti alternativi di investimento.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia una risposta