A Piazza Affari piove sul bagnato

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF

borsamilano

La pioggia è il leitmovit dell’estate 2014 lungo tutto lo Stivale e purtroppo anche per l’economia non si intravedono schiarite all’orizzonte. Il dato sul Pil del secondo trimestre dell’anno, sceso a sorpresa dello 0,2 per cento sentenziando il ritorno uffi ciale in recessione per l’Italia, ha avuto l’effetto di un violento temporale estivo per Piazza Affari che già nell’ultimo mese e mezzo aveva preso confi denza con l’emergere di nubi all’orizzonte sul fronte economico.
Il Ftse Mib ha così testato i minimi degli ultimi sei mesi andando a dilapidare un’ulteriore fetta della dote messa da parte nei primi mesi dell’anno che erano stati decisamente spumeggianti per il listino milanese.
Già prima della diffusione dei dati sul Pil il premier Matteo Renzi aveva messo le mani avanti sentenziando che prima o poi l’estate arriverà per la congiuntura tricolore.
Professione di ottimismo anche da parte del responsabile dell’Economia, Pier Carlo Padoan, che vede la classica luce in fondo al tunnel nei prossimi trimestri e in generale nel medio-lungo periodo se ci sarà l’adeguata sponda dalle riforme.

Se vuoi continuare a leggere l’articolo vai sul CJ n.383

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia una risposta